Follow Us

Uliveto Vecchio frantoio tradizionale con presse Mandorleto in fiore

Olio extravergine di oliva - Frantoio oleario

Da tre generazioni produciamo nel nostro frantoio un prezioso olio extravergine di oliva, dal sapore inconfondibile. Quest'olio è ottenuto seguendo severi parametri di lavorazione al fine di ottenere uno standard qualitativo elevato. Sono tante le condizioni da rispettare per poter produrre un olio extravergine di oliva di elevata qualità, a cominciare dalla conoscenza del territorio su cui le piante di olivo vengono coltivate, il tipo raccolta, la cultivar di provenienza, il trasporto e la pulizia, la defogliazione e le caratteristiche delle tecnologie utilizzate per la trasformazione delle olive in olio extravergine di oliva. Solo il rispetto di severi standard, alcuni tramandateci gelosamente, altri acquisiti con anni di esperienze ed innumerevoli tentativi ci permette di produrre un olio extravergine di oliva corposo, fruttato, decisamente unico. Alla produzione di olio extravergine di oliva abbiamo da sempre affiancato la produzione di mandorle, tipiche del nostro territorio.

Le mandorle dopo la raccolta, subiscono vari processi di trasformazione a seconda delle esigenze per cui otteniamo mandorle in guscio, mandorle  sgusciate, mandorle pelate, mandorle calibrate e farine di mandorle, granella, affettate, bastoncini.

A ciò abbiamo affiancato la commercializzazione di prodotti tipici pugliesi, taralli bolliti, vari prodotti da forno (ad esempio le trecce con mandorle) sott'oli (melanzane, funghi, pomodori secchi, carciofi, lampascioni)  tutti rigorosamente prodotti con il nostro olio extra vergine di oliva di qualità.

Produciamo e commercializziamo anche altri prodotti:

 

- Olive da olio e da tavola;

- Mandorle in guscio;

- Mandorle sgusciate;

- Mandorle pelate, granella, farina di mandorle, bastoncini  ed affettate di mandorle;

- Taralli all'olio extravergine di oliva, e vari prodotti da forno;

- Sott'olii;

- Vini;

- Prodotti tipici pugliese.

- Nocciolino di sansa per caldaie a biomassa.

 

About Us

Foto 2

La società produce un eccellente olio extra vergine di oliva utilizzando principalmente due tipi di lavorazione; uno "tradizionale"  freddo che dona un olio prelibatissimo, unico; l'altro con delle centrifughe tecnologicamente più moderne sempre a freddo; tale tecnologia è molto più versatile perchè offre la possibilità di differenziare le lavorazioni e quindi produrre olio extra vergine di oliva biologico, D.O.P., ed oli da qualità di olive differenti e selezionate (per esempio coratina, ogliarola, o da blend variabili di tali qualità), olii aromatizzati. La conoscenza e l'uso adeguato di tali tecnologie di estrazione ci consente di avvicinarsi ad un mercato di nicchia, ad un consumatore di olio extravergine di oliva più esigente e più attento alle specificità. Il metodo "tradizionale", utilizza ancora il sistema della premitura a freddo con schiacciamento meccanico e l'uso di alte pressioni per lo schiacciamento delle olive  preventivamente "molite" (schiacciate e rese dalla consistenza di una crema) utilizzando una macina con ruote in granito che non altera le proprietà organolettiche delle stesse olive; in un secondo momento la crema viene posizionata su opportuni supporti in nylon per alimenti a forma di dischi e impilati uno sull'altro al fine di provocarne lo schiacciamento con specifiche presse: dal primo olio che fuoriesce durante l'impilaggio manuale, dopo opportuna separazione dalle acque di vegetazione, si produce un olio pregiatissimo chiamato "affiorato"; quest'olio da secoli viene conservato ed utilizzato per l'alimentazione dei bambini, molto delicato al palato, più prelibato perché considerato puro, e utile per l'alto contenuto di omega3 e sostanze utili per l'alimentazione umana (vedi: qualità salutistiche olio). L'olio extravergine di oliva che si ricava dalla pressione delle olive viene raccolto e separato dalle acque di vegetazione e da eventuali impurità, stoccato in opportuni silos di acciaio inox, e lasciato decantare naturalmente. Questo è il prodotto di grande successo della società, poiché è prodotto naturalmente e senza applicare alle materie prime, le olive, tanto stress meccanico; se consumato "non filtrato" conserva tutti i grassi essenziali, le proteine, i carboidrati utili per la nostra alimentazione.

Il secondo metodo di lavorazione "a ciclo continuo", a differenza del primo permette un controllo maggiore sulla qualità delle materie prime utilizzate poiché in qualunque parte dell'impianto la pasta di olive può essere "lavorata" a parte e separatamente dalle altre olive, evitando le "contaminazioni" di un prodotto con l'altro. Possiamo quindi ottenere degli oli extravergini da percentuali variabili di olive delle varie qualità, a seconda delle esigenze del cliente, del tipo di olive raccolte, dei vari standard e disciplinari di lavorazione da seguire. Per questo produciamo "olio biologico" proveniente da olive biologiche garantite dai vari enti di certificazione, quest'olio viene commercializzato solo previa analisi e certificazione da parte del nostro ente, e quando dai rigidi controlli si evince che non ci sono tracce di sostanze chimiche acquisisce la dicitura "biologico". Produciamo olio da olive coltivate e raccolte su terreni disciplinati dal sistema D.O.P. che tutela e garantisce la provenienza delle materie prime. Infine "olii aromatizzati" per esempio al limone od alla mandorla, ottenuti non per infusione ma per trattamento delle olive assieme alla materia prima utilizzata per aromatizzare, ciò per garantire un prodotto uniforme, più stabile e sicuramente migliore. Questa realtà e altro ancora ha ragione di esistere per la passione che la Società ed in particolare i singoli soci trasportano nel loro lavoro, garanzia di qualità e di serietà a tutela del consumatore finale.

I nostri prodotti

In questa sezione si possono visualizzare i nostri prodotti, l'olio extravergine di oliva, le mandorle, i sott'oli, i prodotti da forno, i prodotti tipici e le biomasse per le caldaie di nuova generazione, tutti catalogati per categoria e con una relativa breve descrizione. Inoltre nella categoria Foto Gallery abbiamo pubblicato una serie di fotografie su vari temi, la coltivazione e raccolta delle olive, il paesaggio, l'olivo; nella categoria Ricette invece una raccolta di ricette culinarie tipiche della nostra terra, la Puglia.

Contatti

Non esitate a contattarci per qualunque informazione riguardante i nostri prodotti, il nostro olio extravergine di oliva, il packaging, le spedizioni ed i punti vendita.





Dove siamo:

Via San Pio da Pietrelcina n° 18/24
70027 Palo del Colle(Ba)


Telefono:

ufficio 080 9911000

cell. 393 9688559


E mail:

info@olioextravergineliantonio.it

Le tecnologie di estrazione dell'olio extravergine di oliva

Foto 2

La trasformazione delle olive in olio extravergine avviene in una miriade di frantoi presenti in modo capillare sull'intero territorio regionale.
Le capacità di lavorazione dei frantoi variano notevolmente a seconda del tipo di impianto utilizzato; le tecnologie di lavorazione più diffuse sono di due tipi: quella tradizionale, basata sull'estrazione dell'olio per pressione e quella a ciclo continuo che utilizza per l'estrazione un processo di centrifugazione a tre fasi preceduto da una spinta gramolatura della pasta oleosa.
Il metodo tradizionale utilizza un sistema di presse idrauliche che premono la pasta di olive precedentemente ottenuta in una macina di granito e collocate su alcuni supporti flessibili chiamati "fiscoli". I fiscoli vengono impilati uno sull'altro ed intervallati con diaframmi rigidi fino all'altezza necessaria per poter essere inseriti al di sotto delle presse. Una volta posizionati i carrelli con i fiscoli e la pasta di olive al di sotto delle presse, inizia la lenta pressione che porta all'espulsione dalla pasta della componente liquida costituita da olio extravergine di oliva ed acqua di vegetazione delle olive. In seguito tale liquido viene raccolto in apposite vasche di acciaio inox e passato in un separatore centrifugo che permette la divisione dell'olio extravergine di oliva dall'acqua di vegetazione sfruttando il differente peso specifico delle due sostanze liquide. Tutto il processo in genere non subisce variazione termica, è per questo che il metodo tradizionale, seppur erroneamente, viene comunemente definito a freddo; di seguito è possibile visionare il processo di lavorazione tradizionale operato nel nostro frantoio oleario.   

  

 

 Il metodo di estrazione dell'olio extravergine di oliva più diffuso in Puglia è sicuramente quello costituito dagli impianti a ciclo continuo.
Tale impianto si differenzia dal ciclo tradizionale poiché l'estrazione avviene per centrifugazione della pasta di olive simultaneamente diluita con acqua solitamente riscaldata fino a massimo 27°C. L'impianto di estrazione/centrifugazione, chiamato "decanter" utilizza sempre i differenti pesi specifici delle sostante che costituiscono la pasta di olive per separarle, infatti nel decanter viene spinta pasta di olive finemente triturate e ne fuoriesce acqua di vegetazione da una parte ed olio extravergine di oliva dall'altro, più una parte solida chiamata sansa di oliva che altro non è che l'insieme delle parti solide che costituiscono l'oliva, buccia, polpa e nocciolo. Questo processo viene chiamato a 3 fasi, poiché ne risultano 3 differenti prodotto, olio, acqua di vegetazione e sansa, e si differenzia da quello a due fasi che invece separa l'olio extra vergine di oliva da un sansa ed acqua di vegetazione che invece sono raccolte insieme. Il nostro impianto a ciclo continuo è predisposto per una lavorazione a tre fasi, l'olio viene raccolto in apposite vasche in acciaio inox e di seguito passato in un separatore centrifugo che "raffina" l'olio extravergine di oliva prodotto separandolo da ulteriori impurità di acqua di vegetazione eventualmente presenti. Nel nostro impianto inoltre la sansa viene condotta ad una ulteriore lavorazione meccanica che separa il nocciolino di sansa (utilizzato nel ciclo di lavorazione in apposita caldaia per riscaldare l'acqua aggiunta al decanter per la separazione ed il riscaldamento delle gramole entro cui la pasta di olive viene fatta sostare prima di essere condotta al decanter. Nell'impianto continuo si riscalda leggermente la pasta di olive per permettere una migliore lavorazione nel decanter, nel nostro impianto la temperatura non supera mai i 24°C, e per definizione tale lavorazione avviene a freddo poiché non supera i 27°C considerata temperatura massima per poter definire la lavorazione a freddo. Di seguito pubblichiamo un piccolo filmato che mostra il nostro impianto a ciclo continuo e il modo in cui viene effettuata la lavorazione delle olive. Tale impianto essendo più versatile meglio si presta per la produzione di olio extravergine di oliva biologico, DOP o per la produzione di olio da cultivar selezionate e particolari.